RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Venerdì 06 Luglio 2018 16:34

IL SINDACO DI ORSOMARSO CHIEDE A OLIVERIO E IACUCCI DI ATTIVARE INIZIATIVE CONCRETE E RISOLUTIVE PER LA VIABILITÀ.

Il sindaco di Orsomarso (CS), Antonio De Caprio, oltre che nella sua principale veste di primo cittadino del piccolo borgo dell’Alto Tirreno cosentino, scrive anche come cittadino calabrese al presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e al presidente della Provincia, Franco Iacucci, per rappresentare una delle questioni più rilevanti del territorio provinciale, ormai sofferta anche a livello regionale e nazionale: la colpevole incuranza e assenza di manutenzione della stragrande maggioranza delle strade provinciali. Una problematica che nell'ultimo anno si è acuita sensibilmente, tanto da scaturire in un immediato e serio pericolo per l'incolumità pubblica, “sapendo sin da adesso che - come scrive De Caprio nella lettera al presidente della Regione -, restando così le cose, consegneremo al presente e al futuro delle nostre comunità ulteriori problematiche di dissesto, con sempre maggiori difficoltà per raggiungere il nostro splendido entroterra”. La lettera giunge a seguito della positiva iniziativa riguardante il bando sui Borghi e non vuole essere interpretata in alcun modo come un attacco politico. “L’interesse che ripongo nell’indirizzare il mio pensiero verso la sua azione politica - scrive il sindaco di Orsomarso - risiede nell’invito ad avviare nell'immediato tutte le più opportune iniziative a salvaguardia della viabilità provinciale, al fine di consentire ai tanti Borghi dell'entroterra di essere raggiunti in sicurezza e agevolmente. Perché i tanti ritardi accumulati, la noncuranza e la sottovalutazione del bisogno non devono diventare, per come lo è ancora, un ulteriore freno alla voglia di rinascita socio-economica di questi territori”. Secondo De Caprio, non è più possibile di poter accettare in alcun modo questo inesorabile degrado. “Nello specifico - prosegue il primo cittadino - mi preme sottolineare la pericolosità in cui versa la SP10, che dalla costa tirrenica conduce a Orsomarso, porta d'accesso del versante Tirrenico al Parco Nazionale del Pollino, geosito dell'Unesco, molto trafficata nel corso della bella stagione, essendo il trait d'union con le meraviglie del litorale della Riviera dei Cedri. Per poter puntare sul turismo come principale leva economica di sviluppo, c’è bisogno di collegamenti sicuri e manutenuti con la possibilità di rendere stabile e crescente il ritrovato interesse del settore turistico verso la nostra terra”. La lettera inviata alle autorità locali si è resa così necessaria, in quanto l'Ente comunale non si trova nelle condizioni di poter provvedere a tali interventi, altrimenti per le politiche di sviluppo e promozione turistica già avviate nel Borgo di Orsomarso, il sindaco De Caprio avrebbe provveduto autonomamente evitando simili situazioni di disagio.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie