RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Lunedì 05 Novembre 2018 18:01

DIAMANTE. MOVIMENTO POPOLARE :PORTO DI DIAMANTE,UN MONITO AGLI IRRESPONSABILI.


Il Movimento Popolare intende evidenziare l’importante risultato ottenuto con la formulazione della delibera comunale discussa nel Consiglio Comunale del 29 ottobre 2018. Ed invero già da un anno il Movimento Popolare aveva suggerito l’adozione di provvedimenti incisivi atti a riportare la legalità attraverso la restituzione delle aree ai Cittadini di Diamante.
Il movimento popolare è oggi l’espressione più vera e sana di una comunità che ha perso la bussola di fronte alla violenza ed al saccheggio perpetrato da sedicenti finanzieri, i quali non hanno fatto altro che sfilacciare il tessuto sociale in fazioni ed eliminare la vivibilità economica ad uno dei paesi potenzialmente più sani d’Italia. Da mesi il movimento popolare evidenzia come la perdita del lavoro e dell’indotto proveniente dal porto ha creato una distorsione socioeconomica talmente elevata che di fatto ha costretto i giovani ad allontanarsi non solo dalla vita sociale e politica ma addirittura ad allontanarsi dal paese stesso verso altre nazioni in cerca di vivibilità.
La presa di coscienza del Primo Cittadino della propria responsabilità fa eco alle affermazioni ed istanze formulate dal movimento popolare sin dall’inizio allorquando venne dichiarata la sussistenza di una responsabilità di ogni cittadino, la quale tuttavia doveva essere superata attraverso l’attivazione di un processo di rinnovamento unitario e di impegno concreto alla soluzione del problema. Tutti responsabili e tutti pronti a fare la propria parte.
Come viene affermato da mesi è tempo di mettere da parte orgogli, posizioni politiche, ambizioni e recriminazioni personali, per cercare di raggiungere un obbiettivo la cui valenza sociale ed economica è talmente elevata da meritare approccio diverso.
Non si può non rilevare tuttavia che il movimento popolare per l’ennesima volta ha dovuto registrare le ostilità dei gruppi di opposizione, i quali nell’ambito del delicato frangente socioeconomico delineato, hanno continuato a perseguire obiettivi irresponsabili e conflittuali.
Le vacue proposte emerse evidenziano da un lato la scarsa conoscenza dell’argomento trattato dall’altro l’intento di arrecare preoccupazione alla popolazione su possibili ripercussioni economiche determinate dalla legittima presa di posizione del Comune di Diamante, del tutto ingiustificate. Alle concrete proposte ribadite da quasi un anno dal Movimento Popolare e confluite finalmente in un atto ufficiale e coerente da parte del consiglio Comunale, viene suggerito l’apertura di un illegittimo e illegale “tavolo di negoziazione” con il concessionario. Viene ancora proposto attraverso la lettura di una incoerente e sgangherata nota, l’attuazione di una non ben precisata emissione di una inattuabile Ordinanza Sindacale che potrebbe riportare l’area nelle mani dei cittadini, senza tuttavia specificarne contenuti e basi giuridico-amministrative su cui fondarla.
Nonostante gli appelli alla unità il risultato ottenuto è stato una deliberazione non unanime ed un conflitto inutile, a cui la stampa ha dato risalto a discapito dell’oggetto e dell’argomento principale ovvero la riaffermazione della legalità e dei diritti della collettività di fronte alla prepotenza dei poteri forti. Il movimento non può tacere di fronte alla irresponsabilità mostrata in un frangente così delicato e con il presente “MONITO AGLI IRRESPONSABILI” ribadisce ancora una volta la necessità che ogni soggetto faccia la propria parte nella riaffermazione della sovranità e dei diritti dei cittadini di Diamante, alzando la testa di fronte ad un sopruso e mettendo da parte i conflitti e gli interessi personali in favore del bene comune.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie