RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Venerdì 03 Maggio 2019 22:52

ALTOMONTE.GIGLIO "RIACCENDE"LA SPERANZA PER UNA NUOVA ALTOMONTE.PRESENTATI LA LISTA DEI CANDIDATI E IL PROGRAMMA AMMINISTRATIVO.

Partenza con il botto per la lista SiAmo Altomonte Giglio sindaco che vede l’ex vicesindaco Domenico Giglio candidato alla guida del comune. Oltre 250 persone giovedì sera hanno partecipato alla serata di presentazione dei candidati e del programma amministrativo 2019/2024 svoltasi nella splendida cornice del centro storico di Altomonte, all’interno del salone Razetti nel chiostro domenicano. Soprattutto volti nuovi, persone oneste e con qualificata esperienza professionale quelli scelti da Giglio che non si è lasciato prendere dall’emozione durante le fasi delle serata, sebbene alla sua prima esperienza da candidato a sindaco. Concentrazione e determinazione hanno accompagnato i discorsi di tutti i candidati. L’amore per Altomonte è stata la prima motivazione che ha spinto tutti a mettersi in gioco nella competizione che vedrà competere Giglio con altre 2 liste, quella guidata dal veterano Gianpietro Coppola e quella di Rossella D’Ambra.

“La mia amministrazione – ha sottolineato Giglio – avrà come obiettivo primario un rinnovato investimento nella Cultura, unico vero mezzo di rilancio della nostra economia. Solo attraverso una valorizzazione di ciò che Altomonte possiede in termini di patrimonio storico-artistico – ha continuato Giglio – potrà rimettere in moto i settori trainanti la crescita del nostro territorio, a partire dall’agricoltura che è la prima risorsa della comunità. Il nostro intendo – ha concluso – è quello di continuare un percorso iniziato con l’amministrazione Lateano, che guardi al passato e tende verso il futuro, puntando soprattutto sui giovani che oggi costituiscono il presente che non si arrende”.

Giglio ha poi elencato una serie di opere realizzate nella passata amministrazione e di cui egli stesso se ne è reso protagonista, come la raccolta differenziata, il sistema fognario e il parcheggio nel centro storico.

“Non voglio fare nessuna promessa di lavoro - ha chiosato sul finale il candidato a sindaco – ma di lavoro questa comunità e soprattutto i nostri figli hanno bisogno e noi ce la metteremo tutta per creare quelle opportunità che facciano rinascere il nostro borgo riportandolo ai fasti di un tempo e dove Costantino Belluscio lo aveva portato. Riaccenderemo quelle luci che Altomonte aveva spento, ripartendo dalle risorse umane e professionali che ci circondano e che non possiamo più permetterci di far disperdere. La nostra forza è la volontà e ci riusciremo con il vostro sostegno”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie