RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 09 Maggio 2019 22:16

MENDICINO. INSIEME X MENDICINO INCONTRA I CITTADINI.ENTUSIASMO E PASSIONE AL PRIMO COMIZIO.

Grande affluenza di cittadini, ieri in contrada Rosario per il primo comizio della lista Insieme x Mendicino, capitanata dal sindaco Antonio Palermo. Una serata intensa, durante la quale la cittadinanza ha risposto calorosamente all’appuntamento, con la presenza di diverse centinaia di persone, applausi e cori a sostegno dei candidati. Ad aprire il comizio, gli interventi dei due rappresentanti della frazione mendicinese: la presidente del Consiglio Nathalie Crea e Michele Cannataro, il neo acquisto della squadra. Due appelli accorati alla cittadinanza a proseguire nel sostegno tracciato da questa amministrazione, distintasi per un reale ed evidente cambiamento del territorio. La Crea ha ricordato il lavoro fatto in questi anni, l'attenzione alle contrade più piccole, ma soprattutto il nuovo "modello amministrativo caratterizzato principalmente dalla legalità". «Siamo stati l'amministrazione della trasparenza - ha detto la presidente del Consiglio comunale - e abbiamo applicato regolamenti per la distribuzione dei sussidi, abbiamo avviato una seria ed efficiente raccolta differenziata, ideato eventi e rassegne culturali che hanno portato migliaia di cittadini a visitare il nostro meraviglioso centro storico. Siamo stati l'amministrazione del fare, cinque anni interrottamente, senza mai fermarci per un giorno, abbiamo lavorato esclusivamente per il bene della comunità». E sul futuro è intervenuto Cannataro. «Sono felice di far parte di questa squadra - ha detto neo acquisto - termine a me caro perché sono uno sportivo e so quanto è importante avere un obiettivo comune e portarlo a termine insieme, utilizzando le forze di tutti». A chiudere la serata l'intervento del sindaco Antonio Palermo, che aveva iniziato una campagna elettorale nel rispetto dei toni e delle persone, senza avviate campagne denigratorie, ma suo malgrado si è dovuto difendere dalle illazioni e dagli attacchi degli avversari. «Al trio Gervasi-Vena-Reda vorrei ricordare che hanno tradito tutto ciò in cui hanno creduto, progetti, idee e voi cittadini. Parlano di coerenza e affidabilità - ha dichiarato Antonio Palermo - le persone meno affidabili della terra, legate esclusivamente al potere, che negli anni passati non hanno fatto nulla se non creare clientelismo. La verità è che noi da loro abbiamo ereditato sei milioni e mezzo di debiti, che in cinque anni, grazie a questa squadra, abbiamo ridotto di oltre un milione di euro, ma con una postilla, che abbiamo fatto quello che non era stato fatto da vent'anni per questa città. Noi abbiamo realizzato un cambiamento radicale e abbiamo ancora tante meravigliose idee da realizzare, tant'è che il nostro programma è composto da venti pagine, mentre il loro è riassunto in due».


 

Lascia un commento

Ultime notizie in POLITICA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie