RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Venerdì 20 Settembre 2019 00:00

SCALEA. Il Consigliere Comunale Capogruppo di Pensiamo a Scalea, Eugenio Orrico, ha presentato al sindaco di Scalea, una interrogazione sul ruolo dei consiglieri comunali Silvio Longobucco e Loredana D'Angelo.

CITTA’ di SCALEA

Gruppo Consiliare “PENSIAMO A SCALEA”

 

 

Al sig. Sindaco del Comune di Scalea

 

 

 

Oggetto: interrogazione sul ruolo dei Consiglieri Longobucco Silvio e D’Angelo Loredana

 

            Il sottoscritto consigliere comunale, Capogruppo di “Pensiamo a Scalea”, ai sensi dell’art. 50 del Regolamento del Consiglio Comunale,

  Premesso

che la S.V. con decreto del 21/3/19, prot. N. 32/Gab, ha conferito al consigliere Silvio Longobucco (subentrato al Consigliere Palmiro Manco ed eletto nella lista capeggiata dal dr. Alessandro Bergamo) l’incarico di collaboratore nell’esame e nello studio delle problematiche specifiche attinenti alla Sport, Turismo e Spettacolo, con la facoltà di formulare al Sindaco “proposte e soluzioni, escludendo l’assunzione di atti a rilevanza esterna”;

che il Consigliere Longobucco ha organizzato con la collaborazione della consigliera D’Angelo (eletta nella lista M5S) un apposito ufficio, occupando di fatto la stanza riservata ai gruppi consiliari di opposizione, dove vengono indirizzati cittadini e dove sembra si adottino decisioni di indubbia rilevanza esterna;

che il predetto incarico pare sia stato interpretato dall’interessato come una sorta di delega assessoriale, dal momento che diversamente non avrebbe alcun significato, appartenendo già al consigliere comunale le facoltà succitate;

che ciò espone il consigliere Longobucco a situazioni spiacevoli, dal momento che i cittadini si rivolgono a lui ritenendolo un Assessore con delega, mentre in effetti non lo è e non può dare quelle risposte che solo un assessore può dare;

che ciò ha finanche provocato una querela nei suoi confronti e di chi ha con lui concorso in occasione di una sua visita con la consigliera D’Angelo presso l’Infopoint;

che tutto ciò è estremamente frustrante per chi come Silvio Longobucco ha raggiunto grandi traguardi sportivi ed è stato già Assessore di questo Comune, meritando certamente quanto meno la carica di Assessore;

INTERROGA

 

la S.V. per conoscere:

·         se quanto suesposto corrisponda a verità,

·         i ruoli dei Consiglieri Longobucco e D’Angelo nell’ambito delle materie inerenti Sport, Turismo e Spettacolo;

·         i motivi della mancata nomina di Longobucco come Assessore e componente della Giunta e

·         se non ritenga che l’incarico conferito col decreto suindicato non aggiunga nulla alle competenze già per legge spettanti a ciascun consigliere, risolvendosi in un atto totalmente vuoto di concreto significato e rilevanza;

·         se intenda o meno riassegnare con urgenza la stanza al terzo piano, occupata da Longobucco e D’Angelo, ai gruppi di minoranza.

Si chiede risposta scritta.      

In attesa, porgo distinti saluti.

Scalea lì 18/9/2019.

Il Consigliere Comunale Capogruppo di Pensiamo a Scalea

Eugenio Orrico

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie