RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 29 Settembre 2019 00:00

SCALEA.NICOLA BIONDI,VICE PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE "PENSIAMO A SCALEA" CRITICO VERSO L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER UNA STAGIONE ESTIVA NEGATIVA.

Fine Estate, è tempo di fare bilanci sulla stagione estiva trascorsa. Potrei chiudere il pensiero con“............” il nulla, niente.

A memoria non ricordo un’Estate così vuota, così anonima. Mi viene la tentazione di ripubblicare ciò che pubblicai nello stesso periodo dello scorso anno. In realtà non è cambiato nulla anzi......................

Per memoria di chi ha memoria corta voglio ribadire i concetti che ho espresso lo scorso anno:

SICUREZZA

SOLUZIONE CHE PROPOSI: bisogna innanzitutto partire dalla sicurezza mediante la convocazione da parte del Sindaco entro aprile di ogni anno del comitato sicurezza e come autorità sul territorio al fine di chiedere il  rafforzamento dei presidi delle Forze dell’Ordine

SUGGERIMENTO NON SEGUITO

AMBIENTE E TERRITORIO

SOLUZIONI CHE PROPOSI: avviare un’opera di controllo del territorio con monitoraggio continuo della qualità delle acque eseguendo controlli anche, e soprattutto, nei canali di scolo e non solo all’uscita del depuratore; con l'Associazione” Pensiamo a Scalea” abbiamo promosso un tavolo tecnico coordinato dal dott. Giovanni Auriemma, il quale, dall’alto della sua esperienza e professionalità, potrà dare un grosso contributo per la risoluzione delle nostre criticità; abbiamo suggerito l’avvio di una revisione di tutta la rete fognaria del territorio comunale con una mappatura al fine di concertare ulteriori controlli in materia di scarichi abusivi; programmare, per tempo, le operazioni di refitting del verde pubblico e delle strade comunali; avviare un programma di adozione delle aree destinate a verde da parte dei cittadini con incentivi quali sconti sulle bollette Tari ed altro.

SUGGERIMENTI NON SEGUITI

RISANAMENTO ECONOMICO – FINANZIARIO

SOLUZIONE CHE PROPOSI: abbiamo la necessità di istituire una piccola imposta di soggiorno sulle case ad uso turistico al fine di avere il controllo su chi ci mettiamo in casa e non ultimo per dare ossigeno alle disastrate casse comunali con il gettito diretto dell’imposta di soggiorno ed il gettito indiretto della cedolare secca sui fitti ad uso turistico, che viene erogata dallo Stato; costituire una task force, di concerto con la Guardia di Finanza, alfine di contrastare il fenomeno dei fitti abusivi con conseguente incremento del gettito erarialederivante dalla “cedolare secca”; avviare un censimento su tutte le unità immobiliari presenti sul territorio al fine di ottenere una base di partenza per una vera politica fiscale.

SUGGERIMENTO NON SEGUITO

RILANCIO ECONOMICO

SOLUZIONE CHE PROPOSI: dobbiamo avviare una fase di concertazione con le associazioni imprenditoriali presenti sul territorio al fine di calmierare i prezzi con un ritocco verso l'alto al fine di non consentire il bivacco(inteso in tutti i sensi); bisogna

costituire un unico consorzio in cui confluiscano tutti gli attori economici legati al turismo con la creazione di un unico marchio al fine di presentare Scalea sotto un'unica insegna sui mercati nazionali ed internazionali partecipando alle fiere di settore.

SUGGERIMENTO NON SEGUITO

SOCIALE

SOLUZIONE CHE PROPOSI: Siamo distratti da ciò che ci accade intorno ma non abbiamo mai guardato al nostro interno. Vi è una situazione sociale drammatica. I meno abbienti sono abbandonati a se stessi. Ci siamo dimenticati degli anziani e delle fasce dei più deboli. Scaleanon è questa; Scalea è solidarietà. Bisogna lavorare affinché si possa dare un concreto aiuto. Molte volte pensiamo in grande, ma basta poco: una parola, una carezza o condividere quello che si ha. Ci dobbiamo scrollare da dosso l’individualismo.

SUGGERIMENTO NON SEGUITO

OGGI

Purtroppo i problemi invece di diminuire nel 2019 sono aumentati. Al termine della stagione estiva direi che si è avuta l’apoteosi delle figuracce. Un servizio denigratorio ed offensivo apparso su RAI1. Non si è avuta una reazione forte nei confronti della Rai né è apparso alcun servizio chesmentisse il primo. Ripeto Scalea non è quella apparsa. In TV sono apparsi alcuni “bagnanti” e non i“turisti”. Questo ci dice tutto sulla gestione e sulla salvaguardia dell’immagine di Scalea.

Dolente nota: EVENTI.

A SCALEA NULLA O MEN DI NIENTE

Assessorato al Turismo inesistente a livello di iniziative.  Anche la PRO LOCO, che per norma dovrebbe essere l’attore principale per la

promozione dell’immagine turistica di Scalea, si è limita a operazioni, certamente lodevoli, come la presentazione di libri con affluenze pari quasi allo zero, ma che poco hanno a che fare con la promozione turistica di Scalea.

Nei comuni vicini, invece,sono stati realizzati eventi di rilevanza nazionale ed internazionale.

Le poche manifestazioni realizzate a Scalea sono state il frutto di iniziative di Associazioni che non dipendono né dall’Assessorato al Turismo né dalla Pro Loco, ma che certamente si muovono secondo una visione prospettica di crescita e secondo una giusta strategia di promozione del territorio.

Questo pensiero non vuole essere un’accusa nei confronti dei dirigenti della PRO LOCO, ma, oggi più che mai, bisogna essere sempre più propositivi e innovativi e per questo che è necessario ed urgente avviare una stagione di rinnovamento di tutte le cariche affinché giunga linfa nuova che permetta a Scalea, anche per il tramite della Pro Loco, di essere esempio e faro per l’intero comprensorio.

Lo stallo amministrativo attuale, ormai sono due anni che lo ribadisco con forza, è figlio certamente di una mancanza di visione politica a medio e lungo termine.

Il clima e la salvaguardia del territorio tiene banco in ogni trasmissione e servizio giornalistico che si voglia. Chiedo al Sindaco Licursi: cosa hai fatto? NIENTE. Abbiamo proposto di emettere l’ordinanza sul divieto di utilizzare oggetti in plastica non biodegradabile. Era qualcosa di semplice, senza costi e davrebbe dato un’immagine diversa della nostra città. Mi chiedo sempre “perché?” Forse si pecca di orgoglio, quell’orgoglio che non avete avuto nel difendere l’immagine di Scalea, dei suoi cittadini,dei suoi operatori e di tutti i turisti che ci onorano della loro presenza.

SINDACO, RABBRIVIDISCO !

A questo punto mi sento di lanciare un guanto di sfida al Sindaco: Revoca le deleghe ai tuoi assessori e nomina assessori esterni especialisti,competenti nelle materie più rilevanti (urbanistica, commercio, bilancio, turismo, ecc.). Vediamo se riesci a realizzare almeno ciò che probabilmente hai nella tua testa e costituiva il tuo programma elettorale.

Sindaco il tempo corre inesorabile. Manca ancora un anno e mezzo alle prossime elezioni amministrative, vediamo se qualcosa si riesce a fare.

Ah! Preciso: non mettere davanti sempre la stessa pantomima del Piano di Riequilibrio.

I suggerimenti te li abbiamo dati, ma non li hai seguiti. Come mai????

Sono di Scalea ed ho il mio orgoglio, che oggi si sente deriso da tutti.

Il progetto di futuro che vorrei contribuire a costruire dipende soprattutto da noi. L’aria del cambiamento, per dare risultati concreti, non può però restare circoscritta a Scalea.

Dobbiamo lavorare in sinergia, anche con gli altri comuni, al fine di raggiungere l'obiettivo di uno sviluppo economico e sociale che porti a diventare il nostro territorio modello di sviluppo.

Da soli non si va nessuna parte.

Su questi punti siamo disponibili a qualsiasi confronto.

Nicola Biondi

(presidente di “Noi Per Il Territorio” e

vice presidente di “PENSIAMO A SCALEA”).




Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie