RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Lunedì 09 Dicembre 2019 18:52

SCALEA, NON PUO’ PERDERE IL PORTO – SCADENZA ORE 12.00 DEL 18 DICEMBRE 2019

La Regione Calabria ha pubblicato un Avviso esplorativo per “Manifestazione di interesse per acquisire finanziamenti per la realizzazione di nuovi porti o la rifunzionalizzazione dei porti esistenti non funzionanti” con circa 120 milioni di euro impegnati per l’iniziativa, già avviata dal 2017. L’ambito di intervento dell’avviso riguarda i 23 ambiti di nuova portualità, inseriti nel Piano Regionale dei Trasporti e i Comuni interessati sono elencati negli articoli 3 e 4 dell’Avviso e dovranno manifestare l’interesse con documentazione prevista all’art.7 dello stesso, entro le ore 12.00 del 18 dicembre 2019. Forse non tutti sanno che in uno dei 23 ambiti è inserita la nostra Scalea. Premesso che la stragrande maggioranza dei diportisti sono nostri cittadini e nostri cittadini-turisti, che hanno le loro barche dislocate nei distanti porti tirrenici e nei numerosi rimessaggi (porti a secco). Per cui avere un’infrastruttura come il porto non è un capriccio di nessuno, ma un bisogno, un’esigenza e una necessità per qualificare il prodotto turistico di Scalea, con il porto ogni fine settimana sarebbe agosto. Per cui vorrei invitare gli operatoti turistici e gli operatori dell’indotto turistico, insieme a tutti gli altri cittadini, di invitare il Comune di Scalea a confrontarsi civilmente con gli addetti ai lavori sulla questione prima di inviare la documentazione richiesta, ossia: - Format di candidatura; - Scheda sintetica intervento; - Scheda sintetica sull’attività per cui si manifesta interesse; IL 18 DICEMBRE E’ PROSSIMO. Per fare turismo non basta “solo” il mare pulito, che giustamente deve avere priorità assoluta su tutto e su tutti, ma bisogna avere anche infrastrutture come: strade scorrevoli, treni veloci, aeroporto, porto e servizi, oltre ad un Comune efficiente ed efficace, oltre a garantire ordine e  pulizia che dovrebbe essere il quotidiano e non l’eccezione, specialmente nei periodi estivi. La Riviera Romagnola insegna. Sicuramente il nostro Comune non gode di buona salute e nonostante tutto dovrebbe essere il più ricco della zona, invece risulta essere quello più indebitato, per cui anche l’ordinarietà diventa straordinaria. Ho la sensazione che alcuni non vogliono il porto intorno alla Torre Talao, ma neanche in altri siti, per cui è importante chi vive di turismo di farsi sentire, perché Scalea non si può permettere di perdere questa grande occasione. Se sarà necessario possiamo costituire un comitato pro-porto ed indire eventualmente anche un referendum popolare per scegliere il sito del porto. Perdere il porto sarebbe come uccidere il futuro dei nostri figli e nipoti. Mai come in questo momento storico, dove la colpa è sempre degli altri, anche se gli altri sono sempre loro, e dove si cerca di dividere e non di unire, io vado all’incontrario e dico che tutto dovrebbe unirci e niente dividere. Se la nave Scalea affonda, affonda per tutti, nessuno escluso. In merito vorrei ricordare e citare Madre Teresa di Calcutta che diceva: “una  goccia d’acqua da sola non serve a niente, ma tante gocce d’acqua insieme formano un oceano”. Io credo che Scalea abbia le potenzialità per risollevarsi e guardare ad un futuro migliore.

                                                                                                                              Carmine De Filippo già consigliere comunale di Scalea.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie