RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

SPETTACOLO

Mercoledì 12 Novembre 2014 20:30

AMANTEA, LA GRANDE MUSICA SINFONICA AL CAMPUS FRANCESCO TONNARA

Tutto pronto per il prossimo 18 novembre: alle ore 18 la grande musica sinfonica entrerà nel teatro auditorium del Campus “Francesco Tonnara” per la gioia degli appassionati che, fino alla prossima primavera, potranno assistere ad una serie di grandi concerti, organizzati dal’ente comunale e dall’esecutivo guidato dal sindaco Monica Sabatino, con il prezioso supporto dell’Istituto superiore di studi musicali Tchaikovsky di Nocera Terinese (Cz). L’evento del prossimo 18 novembre, del tutto gratuito, segnerà l’apertura del “Festival Internazionale di musica classica” e prevede l’esibizione dell’Orchestra Filarmonica della Calabria diretta dal Maestro Filippo Arlia. «Rispetto alle precedenti edizioni – spiega lo stesso Arlia – che erano state collocate nella sola città di Lamezia Terme, si è scelto quest’anno di coinvolgere maggiormente il territorio, da qui la collaborazione con la città di Amantea. Inoltre, data la dislocazione degli appuntamenti concertistici in diverse città, si è optato per la realizzazione, all’interno della stagione, di micro-circuiti di produzione, partendo proprio dal comune di Amantea e inserendo così la programmazione pensata per il centro nepetino nel circuito “Amantea Classica”. Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale per la piena disponibilità mostrata e per aver sposato l’idea di questo progetto artistico perché, come tutti i progetti artistici complessi, questi possono trovare ampia realizzazione solo grazie alla collaborazione e alla sinergia tra enti e istituzioni che condividono obiettivi comuni».  Massima soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Monica Sabatino e dall’assessore al turismo Giovanni Battista Morelli che vedono nell’organizzazione di questa e di altre manifestazioni una rivalsa per il territorio e soprattutto una grande opportunità dal punto di vista culturale. «La città di Amantea – hanno spiegato all’unisono i due esponenti dell’esecutivo – deve ripartire da se stessa. Per le nuove generazioni che studiano musica si tratta di un’occasione di confronto straordinaria che arricchirà il proprio bagaglio personale. Così facendo, inoltre, diamo al Campus dedicato al compianto Francesco Tonnara, la dimensionalità e l’importanza che merita». Tanti i nomi di eccellenza che prenderanno parte al “Festival del Mediterraneo”: da Marco Pierobon, trombettista di lunga carriera, vincitore di numerosi concorsi e oggi docente di tromba presso le cattedre dei Conservatori di Bolzano e Reggio Emilia, ad Antonio di Cristofano, pianista, presenza frequente nelle giurie dei più importanti concorsi pianistici e solista esibitosi nei teatri più prestigiosi, fino a Vladimr Zubitsky, fisarmonicista bayanista, compositore e Premio Unesco nel 1985 per il requiem “Sette Lacrime”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie