RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

SPETTACOLO

Lunedì 12 Settembre 2016 10:52

Diamante. E' lombardo il nuovo campione italiano mangiatori di peperoncino

Numeri e risultati record alla ventiquattresima edizione del Peperoncino Festival che si è conclusa domenica a Diamante. Più di duecentomila presenze nelle cinque giornate, ospiti di eccezione, spettacoli di grande qualità, importanti presenze istituzionali, decine di giornalisti e inviati di televisioni e giornali da tutta l’Italia. Risultati impensabili nel campionato italiano mangiatori di peperoncino con Giancarlo Gasparotto di Briantino in provincia di Monza che in mezz’ora ha divorato 900 grammi di spezia infuocata.

Tutto è stato possibile grazie alle buone condizioni del tempo. Per tutte le cinque giornate del Festival Diamante è stata un’isola felice piena di sole in controtendenza con tutta la Calabria dove ha imperversato la pioggia.

Il Sindaco Gaetano Sollazzo, intervistato al TG3 Calabria, se ne prende il merito dichiarando di aver fatto un’apposita ordinanza. Gli organizzatori ringraziano San Pio protettore dell’Accademia e dei coltivatori di peperoncino.

Novità assoluta della ventiquattresima edizione la presenza dell’Università del gusto che in una elegante tensostruttura sul Lungofiume ha organizzato due show cooking al giorno alle 21 e alle 23 con chef prestigiosi come Andy Luotto, Enzo Grisolia, Francesco Pucci, Pietro Lecce, Enzo Barbieri, Francesco Mazzei del Ristorante “La Sartoria” di Londra e Massimo Spigaroli del Ristorante “Antica Corte Pallavicina” di Polesine Parmense, in Provincia di Parma, al quale è stato assegnato il Premio “Principe Gourmet 2016”. Piatti e pietanze “accompagnati” dai più prestigiosi vini di Calabria selezionati dalla Fondazione sommelier Calabria con Gennaro Convertino e Guglielmo Gigliotti.

Successo negli stand di due parchi calabresi che esponevano le specialità dei loro territori, il Parco nazionale del Pollino e il Parco della Sila.  

Nella serata conclusiva, pubblico in delirio per lo spettacolo “Qua si campa d’aria” Voltarelli canta Profazio che ha visto l’eccezionale partecipazione dello stesso Profazio.

Mentre nella Piazzetta S. Biagio Franco Blandi presentava il suo libro “Vittorio De Seta il poeta della verità” con Rossella Murone, presidente nazionale di Legambiente e il sostituto Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri.

Passata la mezzanotte Gianni Pellegrino con la sua “Osteria della malora” ha salutato il pubblico con l’arrivederci al 2017. Il Festival della venticinquesima edizione. Già definito il Festival d’argento.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie