RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

SPORT

Mercoledì 07 Maggio 2014 08:45

SCALEA. CONCLUSO IL TRIANGOLARE DI CALCIO ''I° TROFEO DELL'AMICIZIA''.

Le parole  che invitano  a  interrompere ogni rapporto con persone di origine calabrese, diffuse da alcune agenzie,  hanno trovato, a Scalea,  una forte risposta  nelle azioni dei cittadini  della Calabria migliore. Nella giornata di ieri  si  è conclusa, infatti, nella splendida cornice dello stadio Domenico Longobucco  della cittadina tirrenica, il triangolare di calcio, “1° Torneo dell’amicizia” disputato tra la Scuola calcio “La Torre”, la Scuola calcio “Olympic Tirreno” e la squadra degli studenti  iracheni che studiano a Diamante,  iscritti  all’Istituto Professionale per l’Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera, ospiti del Convitto di Cirella. “Il torneo, ha detto il prof. Osvaldo Ziccarelli, è stato organizzato con l’intento di  promuovere e praticare  la cultura  dell‘accoglienza e del confronto, l’ideale  della grande civiltà Mediterranea che  proprio dalla Calabria si diffuse in Europa e poi nel resto del mondo. La competizione ha visto i calciatori comportarsi con lealtà in un gioco vigoroso che ha messo in luce la buona preparazione delle squadre e l’ottimo lavoro del mister Vincenzo Didona che ha curato la forma atletica e la disposizione in campo. Al termine delle partite le squadre sono state premiate dal prof.Ziccarelli con targhe  ricordo ritirate dai presidenti Domenico Linza della Scuola calcio “La Torre, Giuseppe Dell’acqua della Scuola calcio “Olympic Tirreno e dal capitano della squadra irachena. “La scuola, con la cultura”, ha commentato la dirigente  dell’Istituto di Diamante, Concetta Smeriglio, “è delegata  a formare il  giovane alla mente aperta per consentirgli  di  vivere al meglio nella civiltà che ci è data. Queste occasioni sono un chiaro esempio delle attività che caratterizzano il compito a noi assegnato e per questo mi sento di ringraziare  lo staff tecnico,  i presidenti delle squadre e tutti coloro che hanno reso possibile l’iniziativa”

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie