RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

SPORT

Venerdì 05 Maggio 2017 11:52

Acquappesa. Un evento tutto dedicato a Pantani

“Il Pirata. La leggenda di Marco Pantani. Il Campionissimo” è il titolo del convegno in programma, sabato 6 maggio, alle ore 17.30, alla Sala Congressi delle Terme Luigiane (Acquappesa, Cs). Un evento tutto dedicato a Pantani, ai suoi due volti, quello sportivo e umano, che combaciano nelle parole e nei ricordi della mamma, Tonina. A lui l’Amministrazione comunale di Acquappesa, presieduta da Giorgio Maritato, e il Comitato di tappa “Acquappesa-Terme Luigiane” hanno dedicato una stele. L’installazione, realizzata nei suggestivi tornanti di Acquappesa che hanno visto Pantani protagonista durante le edizioni del Giro d’Italia di passaggio per la località tirrenica, sarà inaugurata sabato, alle ore 16. A disvelare l’opera, la madre Tonina. Un momento emozionante per tutta la comunità acquappesana, che vive nel ricordo di Marco Pantani, campione di sempre. Di lui si parlerà subito dopo nel convegno in programma alle ore 17.30. La manifestazione, organizzata dal giornalista e direttore di “Delitti&Misteri”, Francesco Mura, in collaborazione con l’Associazione “Attivamente insieme” di Fuscaldo (Cs) e con il Comitato di tappa, vuole entrare in punta di piedi nella vita del Pirata, fatta di sacrifici, di vittorie e sconfitte, di talento e depistaggi. Fino alla sua misteriosa morte. Un episodio che ha sconvolto i suoi tifosi e quanti lo conoscevano bene, come la mamma Tonina che, nel convegno, parlerà del Campione e della sua battaglia per dargli finalmente giustizia. Previsti i saluti del presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci e del sindaco di Acquappesa, Giorgio Maritato. Interverranno: Francesco Mura; l’avvocato della famiglia Pantani, Antonio De Rensis; il presidente del Comitato di tappa, Mario Poltero; l’assessore al Turismo di Acquappesa, Lucia Vaccaro; il criminologo e psichiatra, Francesco Bruno; l’avvocato, Alfredo Bruno; il criminologo Sergio Caruso. A moderare, la giornalista Alessia Antonucci. Emozionato il presidente del Comitato di tappa, Mario Poltero: «Sarà un evento per ricordare Pantani e ringraziarlo per le emozioni che ci ha fatto vivere. Vogliamo far emergere un ritratto vero, e di questo ringraziamo Tonina Pantani per aver accettato il nostro invito e condividere con noi l’amore e un legame che non si è mai spezzato. Nessun accanimento alla vicenda giudiziaria, che ha segnato gli ultimi anni della sua vita, che sarà trattata con sensibilità e accuratezza delle fonti dal giornalista Francesco Mura, e dai relatori».  Il giornalista Francesco Mura precisa: «Ricordare Marco Pantani significa ricordare alla gente che il Pirata è stato una legenda del ciclismo nazionale e internazionale che nulla ha mai avuto a che spartire con le oscure vicende di doping che l’hanno ingiustamente coinvolto in quel maledetto 5 giugno 1999. La verità, anche se a distanza di tempo, è venuta finalmente alla luce e questo grazie alla battaglia che io e i miei collaboratori abbiamo fatto con “Delitti&Misteri”, la nostra rivista mensile e l’omonima trasmissione televisiva che ho il piacere di condurre da tre stagioni. Grazie a questo convegno ai tanti amanti del ciclismo potrà arrivare l’immagine vera di Marco Pantani, quella del campione immenso che ha conquistato le vette più alte del mondo e i propri tifosi con la sola forza delle sue gambe e del suo immenso talento».

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie