ATTUALITA'

Martedì 10 Maggio 2022 16:42

Giro d'Italia: Benvenuti in Riviera dei Cedri Scalea, San Nicola Arcella, Santa Domenica Talao, Orsomarso

La tappa del Giro si avvicina e l'attività è frenetica. Sopratutto in merito alle iniziative di contorno allo spettacolo della Carovana Rosa.

 

In queste ore, la Città di Torre Talao, si veste di ora in ora sempre più in Rosa e si prepara anche alle attività organizzate per l'occasione e che si legano indissolubilmente con la promozione del territorio come destinazione cicloturistica, obbiettivo sul quale spinge molto ECOtur. È il caso, ad esempio, della consegna di un riconoscimento al ciclista Maurizio Fondriest, campione del Mondo in linea nel 1988 e presente al Giro come testimonial di Banca Mediolanum, sponsor del Gran Premio della Montagna. Il suo legame con il territorio è dato dalla storica amicizia con Squadra Terùn Scalea.

 

Proprio il 12 maggio, alle 15, tutti i componenti del team dilettantistico locale, compresi i co-fondatori Franco e Maico Campilongo e il presidente Rossano Bruno, taglieranno simbolicamente il traguardo della tappa in livrea rosa accompagnati da Fondriest e alla presenza del sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta.

 

Intanto continua il tour visivo e testuale di promozione di ogni singola perla della Riviera dei Cedri, territorio interessato dalla sesta tappa della 105esima edizione del Giro d'Italia 2022: la Palmi - Scalea Riviera dei Cedri, in programma giovedì 12 maggio. L'evento, a livello locale, è promosso dal Comune di Scalea in collaborazione con Regione Calabria, Parco Nazionale del Pollino ed ECOtur.

 

Si tratta dell'attività promozionale ideata dall'ufficio comunicazione ECOtur che ha diffuso attraverso i social delle “cartoline”, idealmente spedite da ogni località del territorio per aumentare la conoscenza di centri rivieraschi e collinari di questo splendido scorcio di Calabria.

 

Sedici comuni in tutto, scrigni per bellezze paesaggistiche e architettoniche, pronti ad essere scoperti. Dopo i primi quattro, Papasidero, Tortora, Praia a Mare ed Aieta, ecco altre gemme.

 

SCALEA – CITTÀ DI TAPPA

 

Scalea è una cittadina costiera dalla caratteristica struttura a scalinate e si trova a soli 25 metri sul livello del mare. Chi va da Nord verso Sud non può non restare per un attimo senza fiato quando, subito dopo San Nicola Arcella, si apre un panorama da ammirare nella sua bellezza. Qualcuno l’ha definita la Rimini del Sud, per la sua estensione, per le molteplici attività estive che si praticano. Scalea è il fulcro del turismo dell’Alto Tirreno cosentino. Posta in panoramica posizione “a gradinata”, domina la visuale tra la collina e la Valle del fiume Lao. Dalle spiagge si risale per le vie pittoresche che si inerpicano nell’abitato, dove si respira ancora un po’ di Medioevo. Il segno delle lotte tra Longobardi e Bizantini è forte. Scalea è stato anche luogo di “villeggiatura” dei romani nel II secolo a. C. Ci sono numerosi resti di ville costruite nei posti più panoramici. Laos, Lavinium, l’influenza angioina, aragonese, spagnola e francese. Un territorio ricco di storia e di cultura che può essere assaporato risalendo le scale fino ai ruderi del Castello.  A Scalea sono nati ed hanno soggiornato grandi nomi della filosofia , della letteratura, delle scienze. Gregorio Caloprese è uno dei personaggi di spicco, al quale è stata intitolata la piazza principale, oggi zona pedonale.


            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie