CRONACA

Giovedì 19 Maggio 2022 16:34

Santa Maria del Cedro. Salvataggio in mare grazie al repentino intuito dei finanzieri.

Una bambina ucraina di 4 anni rischiava di annegare a largo di Santa Maria del Cedro a causa del forte vento che soffia oggi nell’Alto tirreno Cosentino.  La bambina era in riva al mare a bordo di un gonfiabile quando, in pochi istanti, è stata trasportata a largo dalla corrente, non raggiungibile dai propri familiari. Primi a giungere sul posto è stata una pattuglia di finanzieri della Tenenza di Scalea che immediatamente allertavano i colleghi della Guardia Costiera mediante il numero 1530. Infatti, solo il tempestivo intervento da parte delle forze dell’ordine, Guardia di Finanza di Scalea, Capitaneria di Porto di Scalea e Diamante, Carabinieri e Polizia Locale di Santa Maria del Cedro hanno scongiurato un triste epilogo. La bambina è stata tratta in salvo a circa 1 miglio dalla costa da un gommone della Guardia Costiera e affidata alle amorevoli coccole dei suoi familiari che erano in preda al panico.
            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie