POLITICA

Mercoledì 05 Gennaio 2022 09:53

SAN NICOLA ARCELLA. Piano Comunale di Spiaggia, interviene il sindaco Eugenio Madeo.

“Invece di restare nel vago, parliamo di cose concrete”. E’ questo l’invito rivolto dal Sindaco Eugenio Madeo ad Italia Nostra dell’Alto Tirreno Cosentino. Avete ritenuto che in una zona del Piano Spiaggia vi fossero delle dune, cosa che nessuno studio ufficiale e nessuna cartografia regionale riporta fra le aree protette, come invece avvenuto per altri litorali dove le dune esistono realmente. Revocare delle concessioni rilasciate dalla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia con una tale motivazione esporrebbe il Comune ad una sicura sconfitta giudiziaria, con richiesta di danni di non lieve entità. E tali danni la Corte dei Conti li attribuirebbe certamente a coloro che tali revoche hanno prodotto. Parlare, sapendo che le responsabilità ricadono su altri è molto semplice. Piuttosto noi da quell'area eliminiamo una concessione per alaggio barche, quella si invasiva e deturpante e per evitare richieste di danni, ma anche per non buttare sul lastrico un operatore, la trasformiamo in posa sdraio edombrelloni con piccolo gazebo, cosa consentita dalla normativa regionale e nazionale. Il Piano Spiaggia non è da sottoporre a VAS e nemmeno a VINCA, perchè le aree interessate sono fuori da tutte le delimitazioni delle aree protette di Natura 2000. Difatti nessuno dei tanti soggetti partecipanti alle conferenze di servizi e nemmeno la Provincia che lo ha approvato, ha mai sollevato tale problema. La stessa vostra associazione parla di aree limitrofe e perciò da non sottoporre a VAS, nè a VINCA, come prevede la normativa vigente. O si è dentro, o si è fuori, e noi siamo fuori, altrimenti si cade nella discrezionalità e la discrezionalità può diventare arbitrio, cosa che nella pubblica amministrazione è meglio evitare. Il torrente Saraceno ha subito negli anni una modifica del suo alveo nella parte finale, come riportano le cartografie regionali e ciò consente di ridurre l'area in concessione e di far aumentare l'area destinata a spiaggia libera. Questo nel merito delle richieste di verifiche della Provincia di Cosenza, sulla base di vostre segnalazioni. Quale altre criticità sono state da voi sollevate, alle quali non abbiamo dato risposte? Siamo pronti, nel merito, a discuterne direttamente con voi in modo sereno e molto approfondito, se lo riterrete opportuno. Fare una variante il cui iter si sa quando inizia, ma non si sa quando finisce, con mostruose e paralizzanti lungaggini burocratiche, nel mentre il piano spiaggia è sospeso, significa che la prossima stagione turistica è saltata ed è l'economia di un intero Paese, che in gran parte non vive di stipendi pubblici, a saltare. Sarebbe veramente da irresponsabili buttare sul lastrico tante famiglie e mettere in discussione un'intera stagione turistica, in una realtà che rappresenta un fiore all'occhiello per l'intera Calabria. La variante? Subito, ma con un piano spiaggia in vigore, perché già approvato per ben due volte dalla Provincia di Cosenza, dopo aver ottenuto nulla-osta, pareri favorevoli ed autorizzazioni di vario tipo e da tutti i soggetti istituzionalmente coinvolti. Ed alla variante siamo interessati soprattutto noi che abbiamo presentato un progetto di mobilità sostenibile e nuova fruizione dei beni ambientali, culturali e paesaggistici, che sottrae spazi alle auto private per restituirli ai cittadini, ai parchi giochi, agli impianti sportivi e ricreativi, recuperando percorsi di eccezionale bellezza e suggestione. Abbiamo inviato anche alla vostra associazione la nostra proposta ed è su tale proposta che imposteremo la nostra variante. E lo faremo discutendo con gli operatori e tutte le associazioni che vorranno offrirci suggerimenti ed indicazioni. Lo faremo puntando molto sul consenso, senza forzature e punizioni, senza avere sul collo una spada di Damocle, senza l'affanno di tempi ristretti, senza conflitti che creano malessere, diffidenze e più che unire, lacerano e dividono una comunità di cittadini.

                     

            

Ultime notizie in POLITICA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie