POLITICA

Martedì 26 Aprile 2022 12:00

PRAIA A MARE. Ascoltare la voce della cittadinanza Capire cosa realmente la gente vuole.

Confronto per #Puntoeacapo è una parola chiave. Lo abbiamo sperimentato nel percorso di formazione della lista e ne abbiamo avuto prova concreta ascoltando le voci di concittadini e turisti”. Antonino De Lorenzo riparte da un elemento fondante della proposta politico-elettorale messa in campo in vista delle elezioni comunali di Praia a Mare. La consultazione, in programma il prossimo 12 giugno 2022, entra sempre più nel vivo. E a tal proposito il candidato sindaco dichiara: “Il gruppo ha seguito con interesse, in questi giorni, le esternazioni pubbliche della lista Amare Praia. Ne approfitto allora per fare un in bocca al lupo a tutti i candidati impegnati in quella compagine e al candidato sindaco Anna Maiorana”. Poi torna sul tema. “Confrontandoci negli ultimi due anni e mezzo tra di noi, con i cittadini e le categorie – ha detto De Lorenzo –, abbiamo costruito il nostro progetto di sviluppo che siamo pronti a concretizzare dopo aver condiviso temi, problemi e possibili soluzioni. Guardiamo con particolare attenzione ai giovani, perché forse più di altre fette della popolazione nutrono aspettative nei confronti del governo locale per ricevere opportunità con atti concreti e non a colpi di slogan. Ma tutti, e di questo siamo convinti, manifestano la necessità di rapportarsi con una compagine politica pronta ad ascoltare e dimostrare che Praia a Mare non è fatta di Guelfi e Ghibellini, ma di tanti cuori che battono per un obbiettivo condiviso. Soprattutto, vogliamo che non si confondano mai più i diritti con i favori. La nostra mentalità ci spinge a pensare al soddisfacimento dei bisogni delle persone meno abbienti come un preciso dovere, non attraverso azioni roboanti e da sbandierare”. Il capolista di #Puntoeacapo parla anche del confronto diretto con i propri competitors. “Siamo pronti – spiega - ad accogliere inviti dai media locali per dibattiti costruttivi, ai quali siamo pronti a partecipare in blocco, convinti che Praia a Mare abbia bisogno di rappresentanti immuni ai personalismi. Con i candidati della nostra lista – prosegue Antonino De Lorenzo – mi piace rapportarmi come a 13 candidati a sindaco, perché tutti allo stesso modo hanno a cuore le sorti di Praia a Mare, oltre a professionalità, passione e storie diverse che, messe insieme, possono dare quello che serve per farla finalmente rifiorire”. Infine un sintetico bilancio della prima giornata di ascolto e confronto con cittadini e turisti, svoltasi domenica 24 aprile nel corner allestito in Piazza Italia. “Abbiamo incontrato centinaia tra turisti e residenti – fanno sapere i componenti della lista –, consegnando loro la brochure con i nostri 10 punti programmatici e ricevendo importanti feedback per migliorare il programma. È stato un momento molto importante accogliere le istanze delle persone. Ma abbiamo anche avuto la possibilità di caricarci ulteriormente di responsabilità e di comprendere meglio quali sono i bisogni reali. Non ci ha stupito – concludono i candidati di #Puntoeacapo – sentire che tra questi ci sia la possibilità di accedere con semplicità e in forma plurale a un confronto diretto con gli amministratori locali”.

            

Ultime notizie in POLITICA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie