RADIO ONE BANNER SOPRA

ATTUALITA'

Lunedì 20 Aprile 2020 18:26

PAPASIDERO. Intervento del sindaco, Fiorenzo Conte.

In questo momento di particolare tensione dovuta all’emergenza coronavirus, sono state individuate due situazione di criticità riguardanti la popolazione residente nel nostro comune: l’uscita o la perdita del lavoro per la chiusura, la sospensione dei cantieri o delle attività lavorative e l’interruzione dell’anno scolastico di qualunque ordine e grado. Il comune di Papasidero a tale riguardo ha intrapreso due strade per venire incontro alle esigenze di coloro che si trovano in situazioni di difficoltà e garantire i minimi diritti essenziali alla popolazione interessata da queste due problematiche. Per la prima condizione, in attesa della ripresa delle attività lavorative di ogni genere, e nelle more di vedersi accreditare gli aiuti stabiliti dal governo, è stato riconosciuto un sostegno alle famiglie per l’acquisto dei beni primari con i fondi ripartiti ai comuni dall’Ordinanza di Protezione Civile Nazionale n.658 del 29.03.2020. In tal senso, l’Amministrazione Comunale ha provveduto a consegnare buoni spesa a coloro che hanno inoltrato domanda, complessivamente 49 famiglie, per un totale di n. 130 persone interessate. Buoni spesa da usare per l’acquisto di beni di prima necessità o prodotti farmaceutici nelle attività commerciali aperte nel nostro territorio comunale. Gli assegnatari dei buoni sono stati individuati, sulla base delle domande pervenute, dal responsabile del settore Amministrativo-Contabile e Servizi Sociali del comune avvalendosi del COC, non essendoci in attività, al momento, personale inerente i servizi sociali o strutture sociali stabili all’interno del territorio. Per quanto riguarda invece la scuola e gli alunni del plesso scolastico di Papasidero, o ragazzi e studenti che frequentano istituti scolastici fuori territorio, compresi gli universitari, privi di connessione di rete o in difficoltà sui collegamenti per la mancanza di rete in alcune zone del territorio comunale, al fine di poter seguire le lezioni in remoto, è stato determinato un impegno economico dal bilancio dell’Ente per dare pari opportunità innanzi tutto a tutti gli alunni delle scuole dell’obbligo e previsto incentivi anche per tutti gli altri studenti. In tal senso, l’amministrazione comunale si farà carico, sia delle attivazioni della connessione di rete attraverso l’installazione di antenne o qualsiasi strumento di ricezione utilizzato o tecnicamente utilizzabile, che dei rimborsi del relativo canone mensile fino al 30 giugno 2020 nella cifra massima di € 120,00 per l’attivazione ed € 20,00 per il canone mensile.
Tale opportunità è stata riconosciuta sia ai ragazzi delle scuole dell’obbligo (che hanno priorità sulle installazioni) che agli studenti delle scuole superiori e universitari che hanno necessità del collegamento per accedere alla piattaforma MIUR e seguire la didattica a distanza. L’Amministrazione, quindi, in questo momento critico, ha messo in campo due azioni simultanee per alleviare l’attuale situazione di disagio che interessa buona parte della popolazione ed intende continuare su questa linea facendo ogni sforzo economico, oltre che sociale, per migliorare la condizione delle famiglie, degli alunni e dei giovani studenti in attesa che tutto ritorni alla normalità.
            
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie