ATTUALITA'

Giovedì 15 Aprile 2021 11:42

PRAIA A MARE (CS).VACANZE COVID FREE PER AFFRONTARE L'ESTATE 2021.

   E’ in arrivo la prima soluzione di vacanze Covid Free in una struttura ricettiva che sarà attiva a Praia a Mare già dalla prossima stagione estiva, ormai imminente. Iniziativa messa in campo da Matteo Cassiano, imprenditore calabrese da anni impegnato nelle valorizzazioni immobiliari e nella promozione territoriale di numerose e suggestive località italiane.

 Dalla prossima stagione estiva – fatto salve le disposizioni governative – a Praia a Mare si avrà la possibilità di soggiornare in un hotel completamente monitorato sotto l’aspetto igienico sanitario per aiutare le autorità nel contenimento e nella lotta al Sars Cov-2.

Un progetto che si va ad affiancare ad un’altra iniziativa promossa lo scorso anno e che sarà riproposta anche per la prossima stagione estiva: #Hosconfittoilcovid19 che prevedeva soggiorni gratuiti per coloro i quali hanno sconfitto il virus in sei regioni italiane e che ha avuto una grande risonanza e risposta da parte di tante persone guarite dalla malattia.

Abbiamo pensato – spiega Matteo Cassiano, ideatore del progetto e A.D. dell’Isola di Dino Club - di realizzare la prima struttura alberghiera Covid free sull’esempio di quanto stanno facendo le società crocieristiche e per rispondere ad un’esigenza di sicurezza da parte dei turisti che decideranno di soggiornare da noi. Saremo convenzionati con alcune farmacie presenti sul territorio e avremo del personale altamente specializzato che effettuerà i tamponi antigenici ai nostri ospiti”.

Il piano dell’AppartHotel Covid free prevede un monitoraggio costante dei turisti, ai quali sarà effettuato il primo tampone rapido all’arrivo in struttura e poi alla partenza. Per soggiorni superiori alle 2 notti, ogni 3 giorni.

“Fino allo scorso anno – continua Cassiano – nessuno era o poteva essere preparato ad un’azione del genere, a causa della mancanza dei tamponi o del personale idoneo a somministrarli. Oggi invece, possiamo affiancare alle misure già adottate, quali misurazione della temperatura o pulizia continua degli ambienti, uso di mascherine e quant’altro, un tracciamento dei nostri ospiti attraverso i tamponi. Un sistema che garantirà, qualora ci fossero casi sospetti, di intervenire per tempo e differenziare le aree che sono occupate in quel momento con percorsi alternativi, così come per coloro i quali decidono di non sottoporsi a tampone”.

L’AppartHotel Covid Free, inoltre, punta alla sostenibilità ambientale e ha come obiettivo futuro quello di diventare una struttura totalmente green, la prima in Calabria, alimentata totalmente da fonti di energia rinnovabile: partendo da piccoli input come il noleggio di biciclette elettriche per arrivare all’uso della prima imbarcazione completamente elettrica.

“Per arrivare a questa definizione di hotel green dobbiamo innanzitutto partire – precisa Cassiano – sia per dare una spinta alla stagione in arrivo, sia per poter mettere in moto una macchina che diventerà ecologica al 100% e autonoma per gli ospiti, che non saranno legati all’obbligo di consumare in struttura, ma potranno scoprire liberamente tutte le attrazioni e tutte le offerte del territorio culinarie e non”.

Un’iniziativa che si va ad inserire in un momento difficile, quello della pandemia, e che vuole essere una reazione alla crisi economica e lavorativa con la ripresa e il rilancio di una struttura fatiscente e abbandonata da anni che potrà offrire al territorio più occupazione, più offerte e più servizi. Un atto di coraggio in un momento in cui è palese l’impossibilità di realizzare una programmazione anche a breve termine, come può essere quello della stagione estiva.

“La situazione attuale - chiarisce l’ideatore del progetto – non consente una programmazione e, per noi operatori del settore, è veramente difficile pensare di investire e cercare di salvare la stagione balneare. Non abbiamo ancora una previsione di aperture e, ad oggi, il sistema dei colori non garantisce che ci possa essere un miglioramento. Al contrario di altri che sono ancora fermi, comprensibilmente aggiungerei, noi abbiamo cercato di fare un cambio di rotta e rischiare, nonostante non ci sia stato da parte della macchina amministrativa e burocratica nessuna facilitazione o snellimento delle procedure.  Vogliamo andare avanti – conclude Cassiano - perché siamo fortemente fiduciosi in un cambio di rotta e di una vittoria contro il virus che ci sta falcidiando da più di un anno, e crediamo che la campagna vaccinale possa essere l’arma per avere una grande stagione balneare, oltre che un futuro in cui il covid sarà sconfitto completamente”.

Il progetto di struttura Covid Free parte da Praia a Mare, ma si estenderà anche alle altre regioni in cui opera Isola di Dino Club nell’ambito dello sviluppo turistico: Basilicata, Sardegna, Lazio, Toscana e Lombardia.

 
            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie