RADIO ONE BANNER SOPRA

ATTUALITA'

Giovedì 27 Novembre 2014 20:43

Amantea: Scoglio di Coreca. Il 12 dicembre incontro in comune

Scoglio grande di Coreca ad Amantea. Il 12 dicembre prossimo, alle ore 10:00, nei saloni del municipio, si terrà un incontro tra l’amministrazione, presieduta dal sindaco, Monica Sabatino, e i referenti delle associazioni che, nei mesi scorsi, si sono pronunciati in maniera contraria alla realizzazione di una barriera frangiflutti, emersa in prossimità dello scoglio. Il progetto, realizzato dall’ingegnere, Alberto Borsani, presentato dalla Regione Calabria e finalizzato al ripascimento costiero del litorale, prevede la costruzione di una scogliera di oltre cento metri di lunghezza con una cresta sull’acqua di circa due metri. Una soluzione efficace dal punto di vista tecnico, ma di forte impatto visivo. Gli ambientalisti, sostengono che la protezione della costa potrebbe essere garantita tramite il posizionamento di una barriera soffolta che preserverebbe l’immagine del sito. Secondo i progettisti, invece, questa soluzione non sarebbe realizzabile, a causa delle “particolari correnti presenti a Coreca. Le valutazioni sulle due possibilità, sono state oggetto di un vertice che si è tenuto, nei giorni scorsi, a Catanzaro al quale ha partecipato non solo il primo cittadino nepetino, ma anche l’ingegnere, Franco Lorello, dirigente dell’ufficio tecnico e l’assessore ai lavori pubblici, Sergio Tempo. “La riunione – ha sottolineato il sindaco di Amantea – servirà per fare il punto della situazione e proseguire lungo il percorso di collaborazione che si è instaurato non solo con i sodalizi, ma anche con le forze di minoranza. Metteremo sul tavolo i vari aspetti legati alla questione - continua Sabatino - confrontandoci con tutti gli interlocutori presenti. Per agevolare la discussione ho chiesto la partecipazione all’incontro anche del progettista e del responsabile del procedimento incaricato dalla Regione Calabria. L’auspicio - conclude Monica Sabatino - è che si possa giungere ad una soluzione che sia il più possibile condivisa”.

C.S. 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie