RADIO ONE BANNER SOPRA

CRONACA

Sabato 24 Ottobre 2020 15:33

ALTILIA(CS). EVADE GLI ARRESTI DOMICILIARI,ARRESTATO MENTRE TORNAVA DA COSENZA .

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Grimaldi (CS) hanno tratto in arresto J.Y.,21enne del Gambia, pregiudicato per reati in materia di sostanze stupefacenti, ritenuto responsabile di evasione dagli arresti domiciliari.L’uomoera già infatti sottoposto ad una misura cautelare personale nel Comune di Altilia (CS)a seguito di un’Ordinanza emessa dal Tribunale di Cosenza.

Nelle prime ore di mercoledìpomeriggio, i Militari della Stazione Carabinieri di Grimaldi, ai quali l’uomo è già noto per altri episodi di illecito allontanamento dal proprio luogo di detenzione, si sono portati presso l’abitazione del 21enne per verificare, come di consueto, il rispetto della misura a cui lo stesso è stato sottoposto. Insospettiti dall’atteggiamento reticente della compagna dell’uomo, che in un primo momento aveva cercato di convincere i Carabinieri a non entrare in casa perché quest’ultimo si sentiva poco bene, una volta fatto ingresso nell’abitazione hanno visto confermati i loro sospetti; il gambiano se ne era di nuovo allontanato senza alcuna autorizzazione del giudice o valida giustificazione. Scattate le ricerche, condotte anche con l’ausilio di altri Reparti dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Rogliano, alle ore 18.30 circa i Militari della Stazione di Grimaldi hanno finalmente rintracciato il 21enne all’atto di scendere dall’autobus proveniente da Cosenza, nei pressi della Stazione delle Ferrovie della Calabria di Mangone, Località Piano Lago.

Immediatamente bloccato e tratto in arresto, ha giustificato la propria condotta con la poco credibile necessità di fare la spesa presso un supermercato ubicato nel Capoluogo, facendone però ritorno a mani vuote. Ristretto presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rogliano fino all’udienza direttissima, al termine di quest’ultima il giudiceconvalidava l’arresto operato dai Militari e ne disponeva la nuova sottoposizione agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.   

 

            
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie