CRONACA

Giovedì 25 Ottobre 2018 18:19

FORZA NUOVA,ROSARIO CASTIGLIA : MIMMO LUCANO NON E' UN EROE,IL SINDACO VETERE PENSI ALLE COSE SERIE.

“Apprendo con vero sdegno le dichiarazioni del Sindaco di Santa Maria del Cedro, Ugo Vetere, che ha espresso l’intenzione di conferire la cittadinanza onoraria al sindaco di Riace Mimmo Lucano, arrestato lo scorso 2 Ottobre con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed illeciti nell’affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti.

Mi chiedo se sia necessario confondere le idee ai più giovani, i quali, per loro natura, sono in cerca di punti di riferimento, e di ergere un malfattore ad eroe! E quando afferma in una nota stampa  Rosario Castiglia Segretario provinciale FN Cosenza.

Lucano, un primo cittadino che non solo ha forzato la procedura per l’assegnazione della gestione del servizio di raccolta rifiuti, senza procedere ad una regolare gara d’appalto, ma che ha anche cercato (e probabilmente vi è riuscito) ad organizzare matrimoni “di comodo” tra cittadini italiani e immigrati clandestini. Dalle intercettazioni telefoniche infatti è venuto fuori come Lucano si prodigava nel combinare matrimoni frettolosi al fine di regolarizzare i suddetti immigrati che, attraverso queste procedure, acquisivano la cittadinanza.

Riferendosi ad una immigrata in cerca di permesso di soggiorno dichiarava: «È venuta Joy, un’altra disperata, una ragazza nigeriana che a Napoli si prostituisce, le hanno dato due dinieghi, è disperata e non vuole tornare. Sai cosa le ho detto, Joy aspetta, vai a dormire dove vuoi in qualche casa...siamo abusivi, non c’è problema, gliel’ho fatti io i documenti, è illegale...sposati con qualcuno, come ha fatto Stella...li abbiamo sposati in un attimo, io ho azzerato tutta la burocrazia».

 

Questi sono i valori che certa sinistra, calabrese e nazionale, vorrebbe inculcare alle nuove generazioni. Il primo cittadino di Santa Maria, invece, farebbe bene a pensare ai tanti problemi della cittadina che si onora di rappresentare, al posto di delirare e trasformare in eroe chi eroe non è!”

            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie