RADIO ONE BANNER SOPRA

POLITICA

Venerdì 17 Aprile 2020 09:57

Richiesta delucidazioni su questione "Buoni spesa" Santa Domenica Talao (Gruppo LiberaMente)

Il buono sì, il buono no, il buono quando…

Sono ormai trascorsi infruttuosamente 18 giorni da quando la protezione Civile, con ordinanza n.658 del 29/03/2020, ha previsto un primo ed urgente incremento del fondo di solidarietà per i comuni al fine di dare sollievo ai cittadini più disagiati tramite l’assegnazione di buoni spesa per acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità. L’attività di individuazione dei beneficiari è stata demandata agli uffici comunali dei servizi sociali “per soddisfare le necessità più URGENTI ED ESSENZIALI”. L’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) il 30 marzo ha diramato una nota esplicativa per meglio gestire gli interventi emergenziali di solidarietà alimentare, “con l’obiettivo di ACCELERARE AL MASSIMO le procedure di spesa”, “soddisfare IMMEDIATAMENTE il bisogno dei propri cittadini”, dando indicazioni su come individuare i beneficiari tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza.  Quanto sopra per evidenziare che dall’alto ci sono tutti i dettati normativi che avrebbero condotto, se ben interpretati, ad una celere gestione e assegnazione ai beneficiari degli oltre 12.000 euro arrivati nelle casse dell’ente. Ma dalla casa comunale di Santa Domenica Talao, dopo aver emanato in data 02 aprile un avviso pubblico, già da noi ampiamente commentato e contestato, prova ne è l’avviso di precisazione pubblicato sulla pagina FB del comune in data 08 aprile, a bando già scaduto, non ci risulta a tutt’oggi emanato nessun atto successivo circa gli esiti della procedura, l’andamento dell’iter procedimentale. L’oblio assoluto, in palese disprezzo delle norme e di chi avrebbe diritto a ricevere, se pur pochi, questi aiuti di Stato in questo delicato e grave momento per tutta la nazione. Dal 7 aprile, giorno di scadenza dell’avviso, sono trascorsi 10 giorni, con buona pace di Pasqua e pasquetta, senza che si sappia alcunché sulla procedura che, vista l’emergenza in atto, doveva essere d’urgenza, mentre ci risulta che altri comuni limitrofi hanno già provveduto da giorni. Dopo aver doverosamente esposto i fatti, in virtù della trasparenza ed accessibilità che devono per norma di legge connotare l’intera attività delle istituzioni, chiediamo di sapere, dando voce ai legittimi dubbi di tanti cittadini: Cosa eventualmente impedisce il compimento dell’iter per l’assegnazione dei buoni spesa che doveva invece essere IMMEDIATO per dare risposta a quelle famiglie in difficoltà che da troppo attendono almeno una piccola boccata di ossigeno?  Quante le domande presentate? Chi sta curando l’intero procedimento amministrativo? Una buona e capace amministrazione promuove la partecipazione e il controllo da parte dei cittadini, nel segno della massima trasparenza e comunicazione, ma di ciò possiamo affermare, senza ombra di smentita, la totale assenza in chi ci amministra se non nei casi in cui qualcuno scriva per conto terzi.

 Il Gruppo di LiberaMente

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie