POLITICA

Martedì 26 Agosto 2014 14:58

Il Sindaco di Diamante chiede il rinvio dell’apertura delle scuole in Calabria per allungare la stagione turistica.

Il Sindaco di Diamante, Gaetano Sollazzo, ha scritto al Presidente f.f. della Giunta regionale della Calabria, Antonella Stasi, per chiedere un rinvio dell’apertura dell’anno scolastico,  al fine di favorire il settore turistico. Nella lettera si legge: << Gentile Presidente, la Città di Diamante, com’è noto, è una delle più rinomate mete di vacanze dell’intero meridione d’Italia ed ha nel turismo ed in tutte le attività legate ad esso un fondamentale comparto economico, basilare per l’economia cittadina e per lo sviluppo e la crescita dell’intera comunità. Numerosi, infatti, sono i cittadini impiegati nelle strutture commerciali, ricettive di carattere turistico, così come in quelle dei servizi ed in tutta quella variegata parte dell’indotto economico che ruota attorno alle attività vacanziere.  Purtroppo, quest’anno, ad incidere negativamente su questo settore, di così fondamentale importanza per la nostra Regione, oltre agli influssi perduranti della generale crisi economica, che sta progressivamente gravando sul comparto turistico, si sono aggiunti altri fattori che hanno pesato sfavorevolmente colpendo gli imprenditori e le attività dedicate all’accoglienza dei turisti. Mi riferisco, in particolar modo, alle perduranti condizioni di cattivo tempo che, soprattutto nei mesi di giugno e luglio, fino agli inizi di agosto, hanno comportato una sensibile diminuzione delle presenze di ospiti e visitatori nella nostra Città, così come in tutto il territorio. Un grave colpo, come detto, per il settore turistico, che si somma alle sopra accennate generali difficoltà dovute alla crisi e ad una conseguente sensibile mutazione delle abitudini dei vacanzieri che hanno comportato una sensibile diminuzione dei giorni dedicati alla permanenza nelle località turistiche, anche in quelle di maggior richiamo. Per le ragioni sopraesposte, pertanto, pur comprendendo le difficoltà che la nostra richiesta comporta, rivolgiamo un accorato appello per far si che la data di inizio delle attività scolastiche sia procrastinata, almeno di una settimana o, se possibile, di più giorni. Tale possibilità, unita alle iniziative che l’Amministrazione Comunale metterà in campo per allungare i tempi della stagione turistica, oltre ad eventi come il “Peperoncino Festival” che proprio in quei giorni si svolge, servirà a dare respiro e la possibilità di ulteriori benefici a tutto il settore turistico che solitamente, e com’è comprensibile, in coincidenza dell’anno scolastico, subisce un fisiologico fermo. Crediamo che l’istanza che le pongo e che sottoponiamo alla valutazione ed all’attenzione delle autorità regionali, se accolta,  sarebbe un segnale importante e rappresenterebbe un’iniezione di fiducia per tutti quei calabresi che operano nel turismo e per i tanti imprenditori che hanno investito energie e risorse per contribuire allo sviluppo della loro terra e guardare con speranza al futuro >>.

            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie