POLITICA

Martedì 25 Maggio 2021 11:35

GRAZIANO DI NATALE :"PRONTA UNA PROPOSTA DI LEGGE PER DISCIPLINARE IN SICUREZZA L'ACCESSO DEI FAMILIARI AGLI INCONTRI CON I PAZIENTI IN CONDIZIONI CRITICHE ".

"Sono pronto a presentare una proposta di legge secondo la quale, in Calabria, sarà possibile adottare, nell'immediatezza, un documento di sicurezza in cui si definiscono le procedure amministrative e sanitarie che permetteranno  gli incontri tra i pazienti critici e i loro famigliari". È Quanto afferma il Segretario-Questore dell'assemblea regionale della Calabria, Graziano Di Natale, lanciando l'ennesima proposta incisiva sulla sanità pubblica calabrese che così prosegue: "Si tratta di un'iniziativa di grande umanità facilmente attuabile e pensata per tutte quelle persone ricoverate nelle nostre strutture ospedaliere, risultati positivi al SARS-CoV2 o meno, che hanno bisogno del supporto psicologico dei propri cari. Sono convinto che il contatto umano con i familiari renderebbe sicuramente meno dura, dal punto di vista emotivo, la permanenza di un paziente in un ospedale, nonostante il calore umano offerto dagli operatori sanitari, instancabili e indispensabili". Il Vicepresidente della commissione regionale contro la 'ndrangheta continua illustrando le proprie tesi: "Troppe famiglie non riescono ad avere notizie sulle condizioni di salute dei propri cari. In questo periodo di emergenza  Coronavirus. Oggi più che mai si è avvertita, in maniera ancor più evidente,  la fragilità di quelle persone lasciate sole e nelle nostre strutture ospedaliere, dove l’unico mezzo di comunicazione con i familiari è la chiamata o la videochiamata". Di Natale, a seguito di un confronto anche con gli addetti ai lavori, sottolinea inoltre: "La Calabria non può restare indifferente difronte al dramma di tante famiglie. Deve attrezzarsi immediatamente perché nessuno deve restare indietro. Per questo motivo -conclude e annuncia- entro fine settimana presenterò una proposta di legge per disciplinare in sicurezza l’accesso dei familiari agli incontri con i pazienti in condizioni critiche. È mio dovere tutelare i diritti dei calabresi e dare voce a chi non ne ha. Auspico un riscontro positivo da parte della Giunta e di tutto il Consiglio regionale. Sulla sanità non esistono divisioni. La politica dedichi la propria attenzione anche a chi soffre negli ospedali”.
            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie