RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Venerdì 10 Luglio 2020 08:55

PRAIA A MARE (CS).RICONOSCIMENTI PER L'ISTITUTO COMPRENSIVO DI PRAIA A MARE : LA MINISTRA AZZOLINA LODA I DOCENTI PER I RISULTATI RAGGIUNTI.

La scuola è finita e la didattica a distanza in tutte le scuole è ormai un ricordo. L’emergenza Covid-19 ha in parte costretto il sistema scolastico italiano a stravolgere la sua routine quotidiana, ma le scuole non si sono perse d’animo. Tra esse anche l’Istituto Comprensivo di Praia a Mare che, grazie all’impegno spontaneo e altrettanto immediato di tutti i docenti, dall’Infanzia alla secondaria di primo grado, ha fronteggiato al meglio l’emergenza relazionale ancor prima di quella didattica e formativa.

“La mia scuola è animata da un appassionato gruppo di docenti tecnologicamente aggiornati”-precisa la dirigente scolastica Patrizia Granato- “tra cui si annoverano l’animatore digitale e lo staff dei docenti collaboratori, coinvolto strategicamente nell’organizzazione della didattica a distanza. Fin dai primi giorni i docenti più esperti hanno condiviso le loro conoscenze e competenze con i colleghi, li hanno supportati, incoraggiati e sostenuti. Il risultato è stato sorprendente: tutti i docenti sono stati messi nelle condizioni di operare a distanza in modo efficace e incisivo”.

“La nostra scuola” -prosegue la dirigente Granato- “ha scelto di adottare un approccio didattico flessibile e inclusivo, siamo riusciti a personalizzare i nostri interventi educativi per adattarli alle esigenze di tutti e di ciascuno. Come nella didattica in presenza, anche nella didattica a distanza nessuno è rimasto   indietro tant’è che l’IC ha anche messo a disposizione, per gli alunni dei tre Comuni facenti parte del comprensivo, circa sessanta tablet.

Come afferma la docente Giuseppina Colautti,da oltre un decennio referente per l’integrazione e l’inclusione all’interno dell’IC di Praia a Mare,  “è stato necessario stabilire un nuovo canale per favorire la comunicazione e la relazione scuola-famiglia. Tutti i docenti di sostegno hanno avuto contatti quotidiani con le famigliedegli alunni, contatti fatti di telefonate, messaggi scritti e vocali, passaggi di materiali didattici in modalità online.  Ma si sono mantenuti contatti diretti anche con i bambini e i ragazziin maniera sincrona con il gruppo classe, sia per fini didattici, ma anche per creare occasioni di rinnovata socializzazione in un ambiente condiviso, seppure virtuale. Insomma, come è ormai prassi consolidata per il nostro Istituto, si è cercato di mantenere anche in questa situazione, un atteggiamento il più possibile inclusivo”. Tra le varie esperienze che l’Istituto praiese ha messo in campo  nel corso del  lockdown, ricordiamo il caso dell’ alunno autistico Vito che, grazie al supporto  del professore Tiziano De Luca, è riuscito a far capire il suo mondoattraverso l’arte.“L’uso del colore e il suo valore emotivo, legato alle sensazioni e alle emozioni,ha permesso di farci intuire cosa sente Vito, quali sono le sue gioie, le sue speranze ma anche le sue ansie, le sue paure e la sua angoscia”, afferma De Luca. L’elaboratopresentato  per l’Esame di I ciclo si intitola proprio  ‘I colori dell’anima’ e lega i disegni realizzati durante quest’anno con le diverse materie.Questa esperienza è stata raccolta dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito della rubrica “La scuola non si ferma” e ha ricevuto attestazioni di stima  dalla Ministra Azzolina: “Voglio complimentarmi con il professor De Luca per la sua tenacia e per il lavoro al fianco di Vito. Ho visto con grande piacere e interesse il suo elaborato: la testimonianza che la scuola, e gli insegnanti, hanno continuato a fare la propria parte, seppur in un periodo straordinario e di grave emergenza. Una risposta che dimostra, ancora una volta, il grande valore della nostra comunità educante. Che non lascia indietro nessuno”.

Ma le emozioni non finiscono qui: anche la scuola dell’Infanzia ha ricevuto complimenti dalla stessa Ministra, come dichiara  orgogliosa la referente per l’Infanzia Gemma Capicotto.  “…è una gioia vedere docenti che hanno utilizzato la DAD cogliendone le tante opportunità” –commenta la Azzolina- “come i vostri lavori affermano, la DAD ci ha offerto la possibilità di essere “Distanti ma vicini”. E’ importante per me ascoltare le vostre esperienze, sono insegnanti come Lei che, con la preziosa collaborazione dei genitori, sono riusciti a coinvolgere gli alunni e ad impegnarli in attività creative e formative.Un affettuoso saluto a tutto i 155 bambini dell’IC Praia a Mare.”

“La didattica a distanza si è rivelata una risorsa molto preziosa alla quale tutte le componenti in gioco hanno cercato di rispondere al meglio. Ovviamente rimane insostituibile la didattica in presenza, ma grazie a questa possibilità abbiamo potuto proseguire e concludere l’anno scolastico”,evidenzia  soddisfattala dirigente Granato, dando appuntamento ad altre iniziative per il prossimo anno scolastico.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie