RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Sabato 22 Agosto 2015 10:05

SCALEA. Arrestato 37enne romano per atti persecutori ai danni di una collega scaleota.

Si è conclusa la scorsa mattina la brutta avventura di una donna 24enne di origine argentine vittima di una serie di atti persecutori posti in essere dal suo datore di lavoro, un 37enne romano. L’uomo, manager responsabile di una società romana, dopo essersi infatuato di una delle proprie dipendenti, ha iniziato ripetutamente a molestarla con condotte violente e minacciose. In diverse occasione infatti, dopo aver organizzato volontariamente delle situazioni lavorative ad hoc per rimanere solo con la donna, l’uomo ha tentato ripetutamente degli approcci venendo quotidianamente respinto. La situazione è degenerata quando queste avances sono diventate ossessive: appostamenti, minacce telefoniche e un tentativo continuo di controllare la vita della donna hanno portato quest’ultima a formalizzare una prima denuncia e a fare rientro a Scalea abbandonando la capitale. Anche a distanza l’uomo ha continuato nella sua condotta criminosa costringendo la donna a chiedere aiuto ai Carabinieri della Stazione di Scalea. L’attività di indagine condotta dai militari dell’Arma ha permesso di far emettere un’ordinanza di custodia cautelare  a carico del manager romano che, però, da qualche giorno risultava irreperibile sul territorio capitolino. La scorsa mattina, forse allo scopo di avvicinare nuovamente la ragazza, l’uomo è stato notato a bordo della sua autovettura alle prime ore dell’alba nel centro della cittadina turistica dell’alto tirreno cosentino e, riconosciuto dai militari del N.O.R.M. di Scalea è stato fermato e arrestato.L’uomo è stato tradotto in stato di arresto presso il suo domicilio a disposizione dell’A.G..

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie