RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 15 Ottobre 2017 08:52

Cetraro. La cittadella della sanità non subisca la stessa sorte della Faini

Tiziana Ruffo.  L’Unione delle Contrade ripropone l’urgente necessità di affrontare la questione sanitaria e di difendere l’ospedale Iannelli di Cetraro, che rischia di essere fortemente penalizzato. Il movimento denuncia la proposta del commissario Scura, “di allocare il dipartimento di emergenza urgenza, dello spoke Cetraro-Paola, nella struttura ospedaliera di Paola”. L’Unione “registra comportamenti irresponsabili”, che fanno stigmatizzati e non esita a chiedere alla magistratura che, in questo periodo sta svolgendo un efficace ed apprezzato lavoro, contro il malaffare, “di vigilare e, eventualmente, di intervenire con la stessa decisione finora dimostrata contro la delinquenza organizzata che infesta la nostra zona”. “E’ del tutto evidente che un periodo di totale assenza di una seria politica sanitaria penalizza le strutture pubbliche a favore delle cliniche private.  – Incalza il movimento- I campanilismi e la politica del “favore” producono questi risultati”. Il direttore generale, ribadisce l’Unione delle contrade, “deve dimostrare capacità ed autonomia di questa classe politica incapace ed arrogante, deve evitare di assecondare le pressioni e le tirate di giacche”. Secondo Secca la presa diposizione a difesa dell’ospedale “non consentiremo che la cittadella sanitaria subisca la sorte della Faini, del Posto di polizia, dei laboratori tessili e delle giovani menti costretti ad emigrare”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie