RADIO ONE BANNER SOPRA

ATTUALITA'

Venerdì 28 Novembre 2014 20:41

Tortora: Chiostro francescano. Interviene Raffaele Papa

Spett.li

                                                                                  Azienda Sanitaria Provinciale

                                                                                  Via degli Alimena, 8

                                                                                  87100 Cosenza

 

                                                                                  Arpacal

                                                                                  Via Treno, 21

                                                                                  87100 Cosenza

 

                                                                                  Azienda Sanitaria Provinciale

                                                                                  U.O.C.  Igiene

                                                                                  Via Ticino, 15

                                                                                  87032 Amantea (Cs)

 

                                                                  Ministero Beni e Attività Culturali

                                                                                  Piazza Valdesi, 13

                                                                                  87100 Cosenza

 

                                                                                  Soprintendenza BSAE

                                                                                  Pal Arnone

                                                                                  87100 Cosenza

           

 

OGGETTO: Degrado igienico sanitario al Chiostro del Convento.

 

La colpevole inerzia del Sindaco Lamboglia e di una dormiente amministrazione comunale ha generato un degrado pericoloso e nocivo per la salute dei cittadini.

 

Il Chiostro del Convento Francescano è abbandonato ormai da molto tempo ed a nulla sono finora valse le nostre richieste né le proteste degli abitanti del luogo, segno inequivocabile della mancanza del pur minimo senso di rispetto verso luoghi di pregio storico, artistico e culturale ma soprattutto di cura e rispetto della dignità delle persone.

 

Dalle foto allegate si rileva la presenza di topi, erbacce e le condotte della  rete fognaria che essendo fuori terra, oltre al lezzo insopportabile attirano insetti di ogni specie.

 

Considerato che tale assurda situazione dura da anni,

 

Si chiede alle SS. LL

 

ognuno per le proprie competenze di voler urgentemente intervenire affinché venga almeno garantita la salubrità e l’igienicità dei luoghi a tutela della salute pubblica.

 

Ricordiamo che il Chiostro del Convento dei Frati Minori Osservanti di Tortora è stato edificato nei decenni a cavallo tra il XVI e il XVII secolo ed i lavori sono stati sospesi dopo lo scempio consumato per aver coperto gli affreschi esistenti, evidentemente questa non è storia da ricordare, tra l’altro gli stessi lavori sono stati realizzati senza l’ autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Culturali della Provincia di Cosenza.

 

Anche questa è cultura ma siccome è a costo zero ed è un progetto della precedente amministrazione non interessa, nel mentre si chiedono altri soldi per altri sprechi ed altri scempi, altro che valorizzazione del centro antico.

 

Certi di cortese e sollecito risconto si porgono distinti saluti.

 

Tortora li 27/11/2014                                                            Raffaele Papa

                                                                                              Consigliere Comunale Tortora

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie