CRONACA

Martedì 04 Maggio 2021 20:06

SCALEA. GIUSEPPE FORESTIERI ASSOLUTAMENTE ESTRANEO ALLO SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI SCALEA DEL 2013

Si conclude davanti alla Corte di Appello di Catanzaro la vicenda dell’istanza di incandidabilità a suo tempo proposta dal Ministero dell’Interno nel confronti del dr. Giuseppe Forestieri di Scalea in seguito allo scioglimento del Consiglio Comunale di Scalea per infiltrazioni della criminalità organizzata, disposto con decreto del Presidente della Repubblica in data 21/10/13. La domanda del Ministro è stata rigettata nel merito. Nella sentenza si legge: “non appaiono esservi elementi di fatto relativi all’esistenza in capo al Forestieri Giuseppe di indici di collegamento anche indiretto con gruppi criminali” con l’impossibilità di “inferire che anche a lui sia addebitabile lo scioglimento”. Ed ancora: “la posizione del Forestieri  appare assolutamente avulsa dalla logica di interessenza tra gli ambienti criminali e l’amministrazione comunale”, né sono stati rinvenuti riferimenti “relativi ad alcun suo rapporto con ambienti criminali”. Il Ministero è stato anche condannato al pagamento delle spese di causa. Dopo anni di attesa è grande la soddisfazione del dr. Forestieri e dell’avv. Achille Tenuta che lo ha difeso. “Dopo l’assoluzione con formula piena fin dal primo grado del processo penale, è giunto anche quest’ulteriore esplicito riconoscimento anche in sede civile circa la totale estraneità del dr. Giuseppe Forestieri ai fatti che causarono lo scioglimento del Consiglio Comunale nel 2013”. L’avv. Tenuta aggiunge e rimarca “che non si è trattato di una vittoria per motivi procedimentali, come in un primo momento avevano stabilito sia il Tribunale di Paola  che la stessa Corte di Appello, ma di un accertamento e conseguente declaratoria nel merito dell’estraneità e quindi dell’assoluta innocenza di Giuseppe Forestieri”.


            
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie