POLITICA

Giovedì 07 Gennaio 2021 00:00

SCALEA(CS).PROGETTO VIDEOSORVEGLIANZA: IL COMUNE DI SCALEA NON E’ STATO AMMESSO IN GRADUATORIA. IL CONSIGLIERE COMUNALE DI OPPOSIZIONE ORRICO “ FALLISCE IL PRIMO PROGETTO DELL’AMMINISTRAZIONE PERROTTA”.

Il comune di Scalea, non è stato ammesso nella graduatoria definitiva riguardante il finanziamento di 200mila euro relativo agli impianti di videosorveglianza nelle aree urbane e dei punti sensibili. Ammessi invece, i comuni di Sangineto con un importo finanziato di 187.500,00  euro  e Tortora 80.091,00 euro. Il Comune di Scalea, con delibera N° 9 del 14 – 10 – 2020, aveva presentato domanda per partecipare al bando di finanziamento stanziato con Decreto del 27 maggio 2020 emanato dal Mistero dell’Interno di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze relativo agli impianti di videosorveglianza nelle aree urbane e dei punti sensibili. Si trattava di lavori per un importo totale di 200mila euro sul totale di risorse stanziate di 17milioni che non avrebbero previsto cofinanziamento da parte dell’ente. L’intervento, a seguito di finanziamento, sarebbe stato  inserito nel piano delle opere pubbliche apportando una variazione allo stesso e prevedeva 34 telecamere per la videosorveglianza urbana con un raggio minimo di azione pari a 200mt circa, con funzionamento h24 che avrebbero consentito un monitoraggio ad ampio spettro sulle zone sensibili del territorio comunale ed in particolare nelle zone a maggior traffico veicolare, nelle piazze e nei pressi di siti di pregio storico e artistico e in prossimità di scuole ed edifici pubblici. “Si tratta – ha dichiarato il consigliere comunale di opposizione Eugenio Orrico - del primo progetto presentato da questa amministrazione che è subito fallito. Eppure – sottolinea Orrico – il comune di Scalea con tale progetto, avrebbe avuto la possibilità di rientrare tra gli obiettivi di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria. Il sistema di videosorveglianza avrebbe consentito alle forze dell’ordine di avere a disposizione le immagini in tempo reale e memorizzate, di tutte le telecamere installate sul territorio comunale. Importante per entrare, era il livello di progettazione della proposta di realizzazione del sistema. Come mai – conclude Orrico – il comune di Scalea non è stato ammesso al finanziamento?”

            
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie